Home > Magazine > Twitter diventa di Elon Musk: il social venduto per 44 miliardi di dollari

Twitter diventa di Elon Musk: il social venduto per 44 miliardi di dollari

1 Maggio 2022

Indice dei contenuti

Twitter ha accettato l’offerta di Elon Musk di rilevare l’azienda

È stato proprio il consiglio di amministrazione di Twitter ad annunciare di essere giunto a un accordo con Elon Musk. Ebbene sì: se tutto andrà come deve, una volta definiti ulteriormente i termini del passaggio, il social network diventerà una delle proprietà dell’uomo più ricco del mondo.

La svolta è stata poi confermata dallo stesso Musk. Per mezzo di un comunicato stampa, il miliardario ha confermato di aver stretto un patto definitivo. Il tutto una transazione del valore complessivo di circa 44 miliardi di dollari, che una volta giunta a conclusione privatizzerà il social.

L’accordo fra Twitter ed Elon Musk

Il patron di Tesla trasformerà, dunque, Twitter in un’azienda privata controllata da una delle sue specifiche divisioni. Stando ai termini dell’accordo siglato, Musk ha acquistato la società quotata in borsa con un acquisto anche attraverso il debito (di 23,5 miliardi di dollari).

In più, ha fornito l’impegno per acquistare tutte le azioni presenti sul mercato (circa 21 miliardi). Così, Twitter lascerà Wall Street e gli azionisti riceveranno 54.20 dollari in contanti per ogni azione ordinaria posseduta.

Twitter

Il presidente del consiglio di Twitter, Bret Taylor, ha dichiarato che la scelta di vendere a Musk è stata frutto di un processo completo e ponderato «basato sulle certezze, sui valori e sui finanziamenti dell’acquirente».

L’accordo fra Twitter e Musk segna un punto di svolta epocale nella storia dei social media: se andrà correttamente in porto, diventerà una delle più grandi acquisizioni private del campo, con ripercussioni che si sveleranno mano a mano negli anni a venire e con modifiche sostanziali alle modalità d’uso di Twitter da parte di miliardi di utenti.

La privatizzazione di Twitter e le conseguenze

Il punto interrogativo più grande riguarda, ovviamente, il modo in cui Elon Musk plasmerà il social media. Il miliardario è intervenuto proprio con un tweet sottolineando che «la libertà di parola è la base di una democrazia funzionante e Twitter è la piazza della città digitale in cui si dibattono questioni vitali per il futuro dell’umanità» e dichiarando di voler «rendere Twitter migliore che mai migliorando il prodotto con nuove funzionalità».

Il miliardario ha anche sottolineato di voler ammorbidire le regole del social sulla moderazione dei contenuti e di voler aprire al pubblico l’algoritmo del social per condividerne il codice e permettere di apportare ulteriori migliorie. Non resta che attendere nuovi risvolti e vedere dove questa acquisizione porterà uno dei social più usati al mondo.

Hai bisogno di una consulenza?

Contatta la nostra agenzia di comunicazione!

Tag:
Condividi su:
potrebbe interessarti

Chi siamo

Tivitti è un’agenzia di comunicazione specializzata nella realizzazione di strategie di comunicazione volte al raggiungimento degli obiettivi di marketing delle aziende di ogni settore.
Via Generale C. A. dalla Chiesa, 40
90143 Palermo

Iscriviti alla newsletter

Ricevi gratuitamente la nostra newsletter.

Tutte le notizie e gli approfondimenti
sul mondo del marketing e della comunicazione.

Non inviamo spam! Puoi saperne di più leggendo la nostra Informativa sulla privacy

Tivitti srls © 2022 – P. Iva 06423850822 – REA PA 320080 – Cap. Soc. 5.000,00 EUR – Privacy e Cookie Policy