Home > Magazine > Amazon aprirà il primo negozio “omnichannel” di abbigliamento

Amazon aprirà il primo negozio “omnichannel” di abbigliamento

Negozio amazon abbigliamento
21 Gennaio 2022

Indice dei contenuti

Entro il 2022 Amazon avrà il suo primo punto vendita fisico

Sempre più in alto, sempre più competitivo: Amazon, colosso della vendita al dettaglio online ha ufficialmente dichiarato di voler aprire uno store fisico di abbigliamento. Il punto vendita nascerà a Glendale, nel sud della California all’interno del centro commerciale Brand, e si chiamerà Amazon Style.

Si tratta di una mossa strategica accuratamente calcolata. Durante gli ultimi due anni negli USA, infatti, Amazon ha spodestato grandi catene come Walmart, ottenendo ricavi più che notevoli e riuscendo a stipulare accordi con brand d’eccellenza.

Dal 2019 al 2021 (in piena pandemia globale), le vendite di abbigliamento e calzature sono aumentate. Un aumento che ha spinto la banca statunitense Wells Fargo ad analizzare il fenomeno e rilevare che ormai oltre il 20% degli americani acquistano capi di vestiario e accessori solo sulla piattaforma online. Non solo: Wells Fargo ha prospettato che nel corso del 2022 le vendite in questione aumenteranno di un ulteriore 20-25%.

Alla luce di tutto ciò, l’apertura di Amazon Style risulta quasi una naturale evoluzione. Un passo avanti che concretizza l’eCommerce senza snaturarne l’essenza. E che intende contare su tutte le innovazioni e tutti gli spunti tecnologici del caso per accattivarsi una fetta sempre maggiore di consumatori fidelizzati.

Amazon Style: verso fashion store sempre più digitalizzati

Amazon Style si propone, dunque, come un fashion store ibrido. Come già accaduto con Amazon Go e Amazon Luxury, in sostanza, il colosso di Bezos vuole dar vita a un punto vendita che unisce la concretezza e la tradizionalità del negozio fisico alle potenzialità della vendita online.

Style, però, è un progetto ambizioso: lo store dovrebbe essere estendersi su circa 3000 metri quadrati e dovrebbe snodarsi in tre aree principali: quella espositiva, quella dei camerini e quella del magazzino. L’area espositiva consentirà ai visitatori di guardare gli articoli (sui manichini, in modo molto comune) ma anche di scansionare un apposito codice QR. Ciò permetterà di visualizzare le taglie, i colori, le trame a disposizione e persino le valutazioni degli altri utenti.

C’è di più. Per mezzo di totem e tablet, i visitatori potranno sfogliare l’intero catalogo Amazon Fashion. Un catalogo che, oltre a comprendere gli articoli dei brand ospitati all’interno del marketplace, farà soprattutto focus sui prodotti firmati proprio da Amazon, dai basic alle collezioni più ricercati.

L’area più accattivante è quella dei camerini: ampie e spaziose, le cabine prove si trasformeranno in un vero e proprio spazio personalizzato dove, tra il virtuale e il reale, i visitatori potranno provare tutto ciò che desiderano in un numero sconfinato di combinazioni, facendo arrivare (e rimandando indietro) ogni capo direttamente dal magazzino. Per di più, Amazon Style si proporrà anche come punto di ritiro di eventuali ordini online.

Le caratteristiche del negozio “omnichannel” di Amazon

A tutti gli effetti, Amazon Style punta sul marketing omnichannel, ovvero sull’integrazione armonica di tutti i canali di comunicazione. L’azienda di Jeff Bezos solletica l’interesse degli utenti per la sua anima plurale, mettendo a disposizione:

  • Prodotti affidabili e customer service sempre disponibile;
  • Valutazioni di una community nutrita;
  • Integrazione con le preferenze personali per un sales service accurato;
  • Una brand reputation solida.
amazon style

Cosa significa tutto ciò? Che lo store fisico riproduce ciò che accade in digitale, senza che nulla sia lasciato al caso. Partendo da un customer journey rassicurante (il cliente può comprare tanto all’interno del negozio fisico quando ordinare online), lo store crea un contatto con il consumatore. Passando al prodotto, l’utente sarà già convinto della sua qualità ma, in caso di problemi, non sarà mai lasciato solo, esattamente come accade online. Ciò comunica affidabilità e infinite possibilità.

L’esperienza diventa ancora più onnicomprensiva se si pensa che il cliente non solo può toccare con mano ciò che desidera, ma può anche confrontare le esperienze di chi ha effettuato l’acquisto e integrare le informazioni del suo account Amazon, beneficiando di suggerimenti specifici e personalizzati. Il tutto, sotto la rassicurante ala di un vero e proprio colosso.

L’Amazon Style in California sarà il primo fashion store del brand, ma di certo ne seguiranno altri. E non stupirebbe neanche se presto arrivasse in Europa, per contrastare l’avanzata di dei negozi robotici del colosso cinese Jd.com.

Hai bisogno di una consulenza?

Contatta la nostra agenzia di comunicazione!

Tag:
Condividi su:
potrebbe interessarti

Chi siamo

Tivitti è un’agenzia di comunicazione specializzata nella realizzazione di strategie di comunicazione volte al raggiungimento degli obiettivi di marketing delle aziende di ogni settore.
Via Generale C. A. dalla Chiesa, 40
90143 Palermo

Iscriviti alla newsletter

Ricevi gratuitamente la nostra newsletter.

Tutte le notizie e gli approfondimenti
sul mondo del marketing e della comunicazione.

Non inviamo spam! Puoi saperne di più leggendo la nostra Informativa sulla privacy

Tivitti srls © 2022 – P. Iva 06423850822 – REA PA 320080 – Cap. Soc. 5.000,00 EUR – Privacy e Cookie Policy