Home > Magazine > Podcast e audiolibri: Spotify punta al miliardo di utenti

Podcast e audiolibri: Spotify punta al miliardo di utenti

14 Giugno 2022

Indice dei contenuti

Spotify, il colosso dello streaming musicale, punta a conquistare 1 miliardo di utenti e a raggiungere 100 miliardi di ricavi l’anno. Lo ha dichiarato l’amministratore delegato e co-founder Daniel Ek nel corso dell’Investor Day, l’incontro con gli investitori della società.

Tra gli altri obiettivi dichiarati: raggiungere 50 milioni di creator entro il 2030, con il margine lordo del business musica che si espanderà dall’attuale 28,5%, prima al 30% e poi al 35 per cento. A oggi Spotify, prima piattaforma al mondo, quotata alla Borsa di New York, conta 422 milioni di utenti, tra cui 182 milioni di abbonati a Spotify Premium, in 183 paesi.

Spotify per i creator

Il colosso dello streaming svedese punta ad essere una piattaforma creativa unica nel sue genere e a consolidarsi come luogo di riferimento per alcuni dei più grandi artisti, creator, autori ed editor.

Stiamo accelerando il nostro percorso di crescita per diventare una piattaforma in grado di intrattenere, ispirare ed educare più di un miliardo di utenti in tutto il mondo – ha detto Ek – e, proprio come piattaforma per creator, forniremo l’infrastruttura e le risorse che consentiranno a 50 milioni di artisti e creator di crescere e gestire al meglio le proprie attività e progetti, monetizzare il proprio lavoro e promuoverlo efficacemente”.

Spotify in espansione: obiettivo 100 miliardi di fatturato

Nel corso dei prossimi dieci anni Spotify punta ad affermarsi in altri nuovi settori, per raggiungere il fatturato medio annuo per utente di 100 euro. Nello stesso arco di tempo, conta di raggiungere i 100 miliardi di dollari di fatturato l’anno, con un margine lordo del 40% e un margine operativo del 20 per cento.

Ubiquità, personalizzazione e freemium restano i punti fermi di Spotify e spazio anche a merchandising ai concerti per una nuova diversificazione delle funzioni.

spotify podcast

Podcast e audiolibri

La piattaforma ha deciso di sviluppare podcast e audiolibri, per ampliare l’esperienza di ascolto degli utenti. Nel focus sui podcast è emerso, infatti, che al momento la piattaforma monetizza il 14% di tutte le ore ascoltate. Secondo le stime di Spotify, i margini di crescita dei podcast dovrebbero superare il 30 per cento. Inoltre lo strumento di creazione di podcast, Anchor, ha contribuito a questa crescita: secondo la compagnia, l’app alimenta il 75% dei podcast su Spotify e ogni nuovo spettacolo creato su Anchor porta altri 2,5 milioni di utenti attivi mensili al servizio.

Il chief content officer di Spotify, Dawn Ostroff, ha affermato che la società ha impegnato più di 1 miliardo di dollari nel podcasting e prevede che le entrate aumenteranno sostanzialmente quest’anno rispetto ai 215 milioni di dollari (200 milioni di euro) realizzati l’anno scorso.

Quanto agli audiolibri, il mercato sta crescendo del 20% su base annua. Spotify sta già valutando di reinterpretare il format: secondo Ek potrebbero portare 70 miliardi di dollari di entrate annuali e si aspetta che abbiano margini superiori al 40%.

Hai bisogno di una consulenza?

Contatta la nostra agenzia di comunicazione!

Tag:
Condividi su:
potrebbe interessarti

Chi siamo

Tivitti è un’agenzia di comunicazione specializzata nella realizzazione di strategie di comunicazione volte al raggiungimento degli obiettivi di marketing delle aziende di ogni settore.

Iscriviti alla newsletter

Ricevi gratuitamente la nostra newsletter.

Tutte le notizie e gli approfondimenti
sul mondo del marketing e della comunicazione.

Non inviamo spam! Puoi saperne di più leggendo la nostra Informativa sulla privacy

Tivitti srls © 2022 – P. Iva 06423850822 – REA PA 320080 – Cap. Soc. 5.000,00 EUR – Privacy e Cookie Policy