Home > Magazine > Employer Branding: Tivitti diventa un caso di studio per una tesi di laurea

Employer Branding: Tivitti diventa un caso di studio per una tesi di laurea

employer branding tivitti
12 Ottobre 2018

Indice dei contenuti

[vc_row][vc_column][vc_column_text]Doppia emozione in casa Tivitti per la laurea di Silvia Montalbano, nostra Community Manager e SEO Copywriter, proclamata ieri dottoressa in Scienze della comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità con 110 e lode. Doppia perché, oltre al grande traguardo raggiunto da Silvia, la sua tesi è stata incentrata sulll’employer branding e sulle attività in questo campo messe in atto dalla nostra agenzia di comunicazione.

L’employer branding è una particolare strategia di marketing volta al miglioramento del valore di marca attraverso la reputazione aziendale generata dalla qualità delle condizioni di lavoro, dalla capacità di coltivare i talenti, mantenerli all’interno dell’azienda e attrarne di nuovi. Se da un lato il target è naturalmente composto dai dipendenti, dai potenziali dipendenti e dagli aspiranti dipendenti, dall’altro queste attività rafforzano il brand aziendale favorendo il consenso della propria clientela (e di quella potenziale).

L’employer branding attraversa essenzialmente tre fasi: attraction, commitment e retention. Nella sua tesi di laurea, Silvia Montalbano ha osservato la strategia elaborata e attuata da Tivitti in tutte e tre le fasi. La prima, l’attraction, consiste nell’intercettare e attrarre i migliori talenti verso l’azienda. Per un’agenzia di comunicazione il target naturale è composto da giovani (tendenzialmente tra i 20 ed i 30 anni) generalmente provenienti dall’università.

In tal senso le attività messe in pratica da Tivitti sono state molteplici: corsi di formazione sulla comunicazione digitale (con la creazione del brand Corsi Web Italia); tirocini curriculari per universitari ed extracurriculari retribuiti; organizzazione di seminari con associazioni universitarie; partnership con enti pubblici per progetti sull’impiego giovanile (Garanzia Giovani e Crescere in Digitale); il Tivitti Open Day.

 

Il Team di Tivitti

 

Le fasi di commitment e di retention sono incentrate su attività interne volte alla creazione di una squadra coesa dove ogni componente ha la possibilità di crescere professionalmente. In un clima di collaborazione, tutti hanno un ruolo specifico e contribuiscono alla realizzazione dei vari progetti di comunicazione per i clienti.

 

Uno degli aspetti più interessanti del lavoro condotto da Silvia Montalbano è sicuramente lo studio sul campo attraverso alcuni questionari rivolti agli studenti (tra i 18 ed i 30 anni studenti dell’Università di Palermo o già laureati per lo più appartenenti alla Scuola delle Scienze Umane e del Patrimonio Culturale) per testare l’atraction di Tivitti ed ai collaboratori dell’azienda per verificare il livello di retention.

 

Al primo questionario hanno risposto 200 ragazzi. Le domande poste sono state: qual è l’agenzia di comunicazione più conosciuta a livello palermitano, se conoscono Tivitti, come ne sono venuti a conoscenza e infine se vorrebbero lavorare in Tivitti. La prima domanda, sulla misurazione della brand awareness (conoscenza della marca) ha generato un risultato sorprendente in quanto Tivitti è nettamente l’agenzia più conosciuta staccando, con grande margine, altre agenzie molto più longeve e affermate nel panorama palermitano (ed un po’ in tutta la Sicilia occidentale). Gli intervistati hanno affermato di aver conosciuto Tivitti grazie alle varie iniziative promosse (e dal conseguente passaparola generato), segno dell’efficacia della strategia posta in essere. Infine il 90% degli intervistati ha espresso un parere positivo sull’agenzia e l’88% ha dichiarato di essere disposto a lavorare all’interno di Tivitti.

 

Il secondo questionario, rigorosamente anonimo, era rivolto ai collaboratori per valutare le mosse di retention e analizzare vari ambiti: il lavoro, l’ambiente di lavoro, l’organizzazione interna, il benessere, la disponibilità a cambiare lavoro, il rapporto con i soci fondatori ed eventuali suggerimenti. Dall’analisi delle risposte viene fuori un quadro più che positivo, segno che le attività svolte dall’agenzia stanno conducendo al raggiungimento degli obiettivi.

 

La tesi di Silvia ci riempie d’orgoglio. Sia per il raggiungimento di questo importante traguardo (con il massimo dei voti) che per l’oggetto della sua tesi. I professionisti, che compongono la nostra squadra, sono per noi realmente i pilastri del nostro brand. Quotidianamente cerchiamo di garantire ad ogni nostro collaboratore di lavorare in un ambiente dove regni l’armonia e la possibilità di crescere professionalmente. Lo studio svolto da Silvia ci sta consentendo anche di comprendere alcune criticità interne e di superarle al fine di migliorare sempre di più ogni aspetto della nostra organizzazione del lavoro.

Abbiamo seguito, ed in parte guidato, il percorso formativo di Silvia ed oggi condividiamo con lei la stessa esperienza lavorativa in Tivitti. Oggi più che mai siamo fieri di averla nella nostra squadra.

 

[pdf-embedder url=”[pdf-embedder url=”https://tivitti.com/wp-content/uploads/2018/10/Tesi-Silvia-Montalbano-2020.pdf”][/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

Le posizioni lavorative aperte in Tivitti
Hai bisogno di una consulenza?

Contatta la nostra agenzia di comunicazione!

Tag:
Condividi su:
potrebbe interessarti
Tivitti
Apri la Chat
Ha bisogno di informazioni?
Salve!
Come possiamo aiutarla?